rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca Cesano Boscone / Via Benvenuto Cellini

Amir, il 18enne morto mentre giocava a calcio in oratorio

È successo nel pomeriggio di martedì 11 gennaio all'oratorio di via Cellini a Cesano Boscone

Si chiamava Amir Abou Aiana il ragazzo di 18 anni morto dopo essere stato colpito da un arresto cardiaco sul campetto da calcio dell'oratorio di via Cellini a Cesano Boscone (hinterland Ovest di Milano) nel pomeriggio di martedì 11 gennaio.

Tutto è accaduto in pochi istanti: il giovane si è accasciato al suolo davanti ad altri suoi coetanei e sono stati proprio loro i primi a soccorrerlo e a chiamare il 118. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con un'ambulanza e un'automedica, gli hanno praticato le prime manovre rianimatorie che sono proseguite acne durante la corsa, in codice rosso, verso il Niguarda.

Tutti i tentativi di salvargli la vita sono stati inutili: Amir è morto poco dopo l'arrivo in ospedale. "Una tragedia - ha scritto in una nota pubblicata su Facebook il sindaco di Cesano Boscone Simone Negri -. Un ragazzo così giovane che muore in condizioni così drammatiche, davanti a dei coetanei, durante un momento di gioco, ci sconvolge e ci interroga sul senso della vita. Chiedo a tutti profondo rispetto, silenzio e vicinanza alla famiglia, cui mi stringo in questo momento così terribile".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amir, il 18enne morto mentre giocava a calcio in oratorio

MilanoToday è in caricamento