menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Novità per Amsa

Novità per Amsa

Amsa, contratto di servizio a costo "congelato" fino al 2016

E per Expo 2015 sono previsti 10-20 milioni di maggior costo per Palazzo Marino

Il contratto di servizio triennale tra comune e Amsa sarà siglato nei prossimi giorni ma è stato già definito. Il costo rimane invariato a quello del 2013: 286 milioni di euro all'anno, fino al 2016. Aumentano però i servizi per la città e, inoltre, vengono introdotte penali per la società in caso di mancato svolgimento di un servizio e di qualità inferiore agli standard previsti.

Nel vecchio contratto (2010) erano previsti aumenti in futuro, a cominciare dagli scatti legati all'inflazione, ma non ci sono stati. Secondo Pierfrancesco Maran, assessore alla mobilità, questo significa un risparmio di 34,3 milioni di euro in tre anni.

I servizi, come detto, aumentano: si avrà così il completamento su tutta la città della raccolta differenziata dei rifiuti umidi, ma verranno anche intensificati i passaggi dei mezzi per svuotare i cestini dell'immondizia. La dirigenza di Amsa ha dichiarato di "non temere le penali" e ha sottolineato la costante decrescita dei rifiuti prodotti in città, per il terzo anno consecutivo.

EXPO 2015 - Il comune di Milano spenderà dai 10 ai 20 milioni in più per la pulizia delle strade e lo svuotamento dei cestini nei sei mesi dell'esposizione universale, a seconda del reale afflusso di persone in città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento