Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Ponte Lambro / Via Rainer Maria Rilke

Andrea, l'inquilino di via Rilke trovato morto da giorni in casa

"L'avevamo segnalato più volte perché viveva da solo nonostante non fosse autosufficiente", scrive Oscar Strano, presidente del Consiglio del Municipio 4 di Milano

L'intervento dei vigili del fuoco

Si chiamava Andrea, aveva 54 anni e nonostante non fosse autosufficiente e versasse in condizioni di salute precarie, viveva da solo nel suo appartamento al terzo piano del condominio MM di via Rilke 6, zona Ponte Lambro, che lo scorso Ferragosto avevano preso fuoco. Nella serata di venerdì 27 agosto i vigili del fuoco lo hanno trovato privo di vita in casa, ma la morte risaliva a qualche giorno prima. La sua situazione - denuncia Oscar Strano, presidente del Consiglio del Municipio 4 di Milano - era stata segnalata più volte alle autorità, ma nulla era stato fatto.

"Qualche giorno fa lo stabile ha preso fuoco, fortunatamente senza conseguenze per la salute degli inquilini dello stabile di MM - ci scrive l'amministratore di zona -.  Questa sera (venerdì, ndr) è stato ritrovato morto un 54enne, segnalato più volte alle autorità perché viveva da solo benché non autosufficiente. Molte sono state le segnalazioni alle autorità sanitarie e alla proprietà, raccontano gli inquilini. Purtroppo Andrea, un ragazzo fragile, è morto solo".

A lanciare l'allarme giovedì sera sono stati alcuni vicini, che avevano sentito un odore sospetto provenire dall'abitazione del 54enne. Sul posto sono intervenuti 118, vigili del fuoco e carabinieri. Ma per l'uomo era troppo tardi e i soccorritori non hanno potuto fare nulla per lui, limitandosi a constatare che il suo decesso era avvenuto qualche giorno prima. "Lo conoscevano tutti. E in molti lo aiutavano - ricorda Strano in un post sui social -. In molti avevano segnalato alle autorità sanitarie e comunali le difficoltà che aveva Andrea a vivere da solo. Purtroppo gli appelli non sono serviti".

La vittima, in cura al centro psico-sociale di zona, soffriva di problematiche sia fisiche che psichiche e viveva in uno stato di forte degrado. Il suo corpo, dopo che i vigili del fuoco sono entrati nell'appartamento dalla finestra, è stato trovato in stato di decomposizione e dalle prime analisi il medico legale non ha riscontrato alcun segno di violenza. Sulla salma è stata comunque disposta l'autopsia, che chiarirà l'esatta causa del decesso.

Un dramma simile si era consumato in via Lopez, tra Quarto Oggiaro e la Bovisasca, dove lo scorso 18 agosto marito e moglie erano stati trovati morti nella loro casa. Entrambi soffrivano da tempo di patologie debilitanti e l'ipotesi è che l'uomo avesse avuto un malore nel bagno di casa, dove è stato scoperto il suo corpo, mentre la donna, non autosufficiente, fosse morta successivamente. Entrambi i decessi, come nel caso di Andrea, erano avvenuti giorni prima rispetto al triste ritrovamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea, l'inquilino di via Rilke trovato morto da giorni in casa

MilanoToday è in caricamento