rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Il cardinale Scola nuovo arcivescovo di Milano. Oggi l'annuncio?

Il cardinale Angelo Scola, attuale patriarca di Venezia, appare sempre più vicino alla guida della diocesi ambrosiana. L'annuncio ufficiale oggi?

Il cardinale Angelo Scola (nella foto), attuale patriarca di Venezia, appare sempre più vicino alla guida della diocesi ambrosiana. E già in mattinata potrebbe essere ufficializzata la nomina che indica il successore del cardinale Dionigi Tettamanzi nel ruolo di arcivescovo di Milano.

La partita per l'avvicendamento è stata tutt'altro che piana. Il nunzio apostolico in Italia Giuseppe Bertello, come prassi, ha condotto le consultazioni, iniziate a febbraio. L'intero 'dossier' è stato attentamente esaminato il 9 giugno scorso dalla Congregazione dei vescovi e le risultanze sono state consegnate tre giorni dopo al Papa, l'unico a cui spetti la decisione finale. Un lungo iter sui cui da mesi si rincorrono voci, retroscena, ricostruzioni. In mattinata la prognosi potrebbe essere sciolta.

E in qualche modo, a voler leggere tra le righe, un segnale che quella in corso poteva essere una settimana chiave sembrava arrivare ieri anche dalla rubrica che il card. Martini tiene sul Corriere, nella quale parla - per la prima volta, come ammette egli stesso - della sua nomina alla guida della diocesi milanese nel 1979, di come ne fu stupito, della sua inesperienza pastorale di allora e di quella "giovanile incoscienza".

"Ma non mi prese mai la paura o l'affanno". Fonti bene informate sia in Vaticano che a Milano indicano, infatti, la giornata di oggi come quella in cui sarà resa pubblica la scelta di Benedetto XVI. Scelta che vedrebbe al centro appunto il cardinale Scola. La notizia ha spazio oggi in 'Vatican Insider', il nuovo sito della Stampa dedicato al Vaticano, e trova conferma in quanto riferiscono diverse fonti qualificate. Il Papa e il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione dei vescovi, si sono visti nelle ultime ore e il Pontefice ha comunicato al porporato la sua decisione.

Un passo dopo il quale il 'decreto' con la firma di Ouellet viene fatto pervenire dalla Congregazione alla Segretaria di Stato per la pubblicazione ufficiale, che come sempre verrà fatta anche sull'Osservatore Romano. Spetta invece alla Nunziatura guidata da mons. Bertello informare contestualmente le sedi interessate: l'annuncio è atteso quindi per domani, contestualmente in Vaticano, a Venezia e a Milano. Quando il cardinale Scola si trasferità materialmente? Questa, in realtà, è una decisione che dovranno prendere insieme l'arcivescovo uscente e quello entrante, quindi Tettamanzi e Scola, se questo quadro sarà confermato. Presumibilmente, da quanto viene anticipato, e anche guardano il calendario, l'8 settembre, quando a Milano, in duomo, si celebra la Natività della Beata Vergine Maria, potrebbe essere la data per il saluto di Tettamanzi e successivamente potrebbe esserci l'ingresso di Scola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cardinale Scola nuovo arcivescovo di Milano. Oggi l'annuncio?

MilanoToday è in caricamento