Cronaca

Terrorista di Berlino ucciso a Sesto San Giovanni, la famiglia di Amri rivendica la salma

I familiari hanno dichiarato al Bild di aver chiesto la salma sedici volte al governo italiano

Il corpo di Anis Amri

A quasi due mesi dalla morte la famiglia di Anis Amri reclama la restituzione delle spoglie del presunto terrorista di Berlino. Il fratello Waild ha dichiarato al quotidiano tedesco Bild di aver chiesto per sedici volte, attraverso il ministero degli Esteri tunisino, la salma del 24enne. Risultato? «Ad oggi non abbiamo avuto nessuna risposta dalle autorità italiane», si legge nell'articolo.

Anis Amri era stato ucciso lo scorso 23 dicembre a Sesto San Giovanni durante uno scontro a fuoco con la polizia. Il giovane — secondo quanto trapelato — era arrivato nel milanese e poi sarebbe ripartito alla volta della Sicilia dove voleva incontrare una donna con cui aveva avuto una breve frequentazione tra il 2011 e il 2015.

La salma di Amri si trova ancora a Milano e non è ancora stata dissequestrata perché sul caso stanno indagando sia la magistratura italiana che quella tedesca, dato che la strage è avvenuta a Berlino. Proprio gli investigatori tedeschi stanno avanzando richieste sugli esami autoptici.

«Faremo tutte le verifiche del caso — spiega il ministro degli Esteri Angelino Alfano —. L'Italia è uno Stato di diritto ed in circostanze come quelle che si sono verificate vanno seguite una serie di procedure nel rispetto di tutti i poteri e gli ordini dello Stato».

Non solo. Il comune di Sesto San Giovanni aveva chiesto di non essere lasciato solo a gestire il caso, questo perché una volta dissequestrata la salma toccherebbe al municipio provvedere alla sepoltura. Tutto ciò con il rischio che la tomba diventi luogo di attrazione per fanatici. Sulla questione era intervenuta anche l'assessore all'urbanistica del Pirellone Viviana Beccalossi che aveva chiesto al governo tunisino di occuparsi della sepoltura di Amri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorista di Berlino ucciso a Sesto San Giovanni, la famiglia di Amri rivendica la salma

MilanoToday è in caricamento