menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della messa (Twitter @picinali)

Un momento della messa (Twitter @picinali)

Cardinal Martini: a un anno dalla morte lo ricordano in 20mila in Duomo

Folla di persone alla celebrazione di sabato pomeriggio, conclusasi con una breve processione fino alla tomba nella cattedrale

A un anno dalla scomparsa, 10mila fedeli hanno ricordato il cardinale Carlo Maria Martini in Duomo, sabato pomeriggio, alla speciale celebrazione presieduta dall'attuale arcivescovo, Angelo Scola, e concelebrata dal cardinale Dionigi Tettamanzi (successore di Martini e predecessore di Scola) oltre che da Francesco Coccopalmerio.

Alla concelebrazione hanno partecipato anche sedici vescovi lombardi, i vicari episcopali della diocesi e più di duecento sacerdoti. Presente in cattedrale la sorella di Martini Maris e il nipote Giovanni. Alla fine della messa, una processione guidata da Scola fino all'altare del crocifisso di San Carlo, dove c'è la tomba di Carlo Maria Martini.

Durante l'omelia, Scola ha ricordato lo "sguardo appassionato" che Martini riservava a tutti gli uomini, chiedendo che ciascuno faccia "un salto di qualità". Ha proseguito Scola: "Non esistono domande autentiche di un uomo che non siano di tutti gli uomini". E quindi le domande sulla vita e la morte, e sul bene della vita, "attraversano senza distinzione credenti e non credenti, incamminati sulla stessa strada".

Nel 2012, ai funerali del cardinale, parteciparono circa 20mila persone, ma almeno 100mila resero omaggio alla sua camera ardente. Il 31 agosto 2013 la messa vigilare di tutte le 1.107 parrocchie della diocesi è stata dedicata a lui, con speciali intenzioni di preghiera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento