Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Milano, anziane abbandonate in autostrada durante il pellegrinaggio a Medjugorje

A lasciarle in autostrada è stato il conducente del bus, che ha perso la pazienza dopo un litigio con una delle due. L'altra anziana ha deciso così di restare a fare compagnia all'amica

Le due anziane erano dirette a Medjugorje - Foto repertorio

La sosta in autogrill, la prima. La discussione con l’autista, il tentativo - inutile - di far valere le proprie ragioni. E la nuova sosta nell’area di servizio, questa volta definitiva. 

È stato un pellegrinaggio a Medjugorie decisamente da dimenticare quello di due signore di sessantotto e ottanta anni, protagoniste - loro malgrado - di una disavventura decisamente insolita, finita fortunatamente senza gravi conseguenze. 

Le due donne, secondo quanto ricostruito dalla polizia di Padova, sono partite venerdì da Milano con un pullman noleggiato per l’occasione e diretto in Bosnia ed Erzegovina. Alla prima sosta - nell’area di servizio di Telesina, nel vicentino - la sessantottenne ha iniziato a discutere con l’autista, convinto che la carta d’identità della signora avrebbe creato problemi a tutti alla frontiera perché non valida per l’espatrio. 

A quel punto, sembra dopo averle anche detto che il viaggio non le sarebbe stato rimborsato, l’uomo ha deciso di lasciare la donna in autostrada. Quindi, vista l’ora - quasi mezzanotte - e il posto, l’altra donna - l’ottantenne - è scesa dal bus ed è rimasta a fare compagnia all’amica. 

A riportarle a casa ci hanno pensato i familiari, arrivati nell’area di servizio insieme alla polizia. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, anziane abbandonate in autostrada durante il pellegrinaggio a Medjugorje

MilanoToday è in caricamento