rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Truffa da 5mila euro: coccolava le sue vittime da mesi

Un impiegato dei servizi sociali li aveva presi di mira perché i due anziani erano benestanti. Per mesi, solo telefonate per conquistarsi la fiducia. E martedì, è entrato in azione con un complice

Per mesi e mesi ha avuto pazienza: ha fatto soltanto qualche telefonata. Voleva conquistare la fiducia delle sue vittime: una coppia di pensionati benestanti, 95 anni lui, 84 lei. Così ha finto di essere un impiegato dei servizi sociali e con il tempo è riuscito a instaurare con i due un rapporto telefonico. Alla fine è entrato in azione con un complice. E ha rubato oltre 5 mila euro appena prelevati dalla banca. È successo martedì pomeriggio.

Ha una storia lunga questa truffa, iniziata nel 2009, quando agli anziani era arrivata la prima chiamata "dal Comune". Il presunto impiegato dei servizi sociali aveva telefonato a casa per interessarsi alla situazione economica e di salute della coppia. E la stessa cosa è successa anche martedì. Questa volta con un dettaglio in più. L'uomo ha chiesto conferma di un prelievo di denaro che la coppia aveva fatto il giorno prima. Poche ore dopo, il truffatore ha bussato alla porta dell'appartamento, in compagnia di una seconda persona.


Senza sospettare niente, la donna gli ha aperto. A questo punto i due uomini si sono fatti mostrare il denaro che l'84enne teneva nell'armadio. Dopo avere distratto anche il marito novantenne hanno intascato tutta la somma, 5.700 euro, e se ne sono andati alla svelta. Adesso "dal Comune", dopo un raggiro durato un anno, non arriverà più nessuna chiamata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa da 5mila euro: coccolava le sue vittime da mesi

MilanoToday è in caricamento