rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Anziani ritrovano oro e monili rubati: i criminali stavano per espatriare

Erano nelle mani di due polacchi fermati prima di espatriare. Sono stati denunciati

Erano finiti nella rete dei truffatori, di quelli che fingendosi figli o nipoti vittime d'incidenti si facevano consegnare denaro in contanti e monili d'oro da poveri anziani caduti nella trappola. Ora per loro è arrivata una bella notizia: la restituzione di alcune degli oggetti che, ignari, avevano messo nelle mani dei malviventi.

Nella mattinata di martedì, nella caserma Moscova di Milano, i militari del Nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri hanno incontrato i figli di cinque anziani ultraottantenni e hanno provveduto alla restituzione di alcuni monili d'oro che erano stati sottratti con la truffa della telefonata. 

I preziosi restituiti erano stati rinvenuti a Bergamo nell'ottobre del 2019, durante lo svolgimento di una complessa indagine del Nucleo investigativo di Milano in merito questo tipo di truffe. Erano nelle mani di due polacchi fermati prima che tentassero di espatriare. I due sono stati denunciati. 

Questa attività è poi confluita in una più ampia indagine effettuata con il pool anti-truffe della Procura di Milano che ha portato lo scorso 16 luglio al fermo per indiziato di delitto otto persone. Tutte responsabili a vario titolo di truffa agli anziani con la medesima modalità.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani ritrovano oro e monili rubati: i criminali stavano per espatriare

MilanoToday è in caricamento