Cronaca

Arriva l'app per non sprecare il pane

Metterà in contatto i panifici con le associazioni no profit. Sperimentazione a Milano e Bergamo, con l'appoggio del vice ministro delle politiche agricole Andrea Olivero

Il team di Breading (Fb ufficiale)

Presto ci sarà un'applicazione per tablet e smartphone per non sprecare il pane. Si chiamerà "Breading" (letteralmente, "fare il pane"). Obiettivo, mettere in contatto i panifici con le associazioni no profit che si occupano di distribuzione del cibo, come la Caritas, la comunità di Sant'Egidio, l'Opera San Francesco o il Banco alimentare.

L'idea è venuta a un gruppo di ragazzi di Bergamo, una delle due città scelte per la sperimentazione insieme a Milano.

Obiettivo, creare un "circolo virtuoso" per evitare costantemente lo spreco del cibo-base dell'alimentazione. Il team di Breading ha incontrato anche il vice ministro delle politiche agricole, Andrea Olivero, che ha suggerito di legare l'app al tema di Expo 2015, nutrire il pianeta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'app per non sprecare il pane

MilanoToday è in caricamento