Il famoso designer Antonio Citterio truffato per 4 milioni di euro da segretaria e bancario

A scoprirlo la Guardia di finanza attraverso un'indagine scattata dopo la denuncia dello studio di design

Foto Fb/Antonio Citterio architetto

Il celebre designer milanese Antonio Citterio è stato vittima di una maxi truffa messa in atto attraverso assegni falsi e finte carte prepagate dalla segretaria del suo studio e da un bancario. A scoprirlo la guardia di finanza che ha sequestrato 4,5 milioni di euro e ha disposto l'obbligo di dimora nei confronti dell'uomo.

Segretaria e bancario d'accordo per truffare lo studio di design

Grazie alle indagini delle fiamme gialle di Milano, si è scoperto come tra il 2013 e il 2018, i due indagati abbiano dato vita a una complessa e sistematica attività truffaldina, ai danni del noto studio di design milanese e del suo titolare, Antonio Citterio.

La segretaria dipendente dello studio, in particolare, ha approfittato della delega per operare sui conti correnti e del fatto che era l'unica a interfacciarsi con la banca per incassare ingenti somme con la complicità del secondo indagato, un impiegato dello stesso istituto di credito.

Per appropriarsi del denaro i due hanno utilizzato artifici e raggiri nei confronti degli altri lavoratori della banca, indotti in errore grazie all'apposizione di firme false del titolare dello studio su distinte di prelievo di denaro contante, su oltre duecento assegni, nonché sulle richieste di emissione a sua insaputa di carte di pagamento, utilizzate per acquisti e prelievi di denaro contante.

Truffa da 4 milioni di euro

Le indagini sono scattate nel 2018 dopo la denuncia da parte del designer e hanno rivelato come la segretaria e il bancario avessero sottratto oltre 4 milioni di euro dai conti correnti intestati allo studio professionale, nonché al suo titolare, attraverso  operazioni non autorizzate.

Il denaro illecitamente sottratto è stato impiegato dalla segretaria sia nel gioco d'azzardo che nella ristrutturazione di un ristorante di sua proprietà, situato sulla costa ligure, nel comune di Chiavari (Genova)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

Torna su
MilanoToday è in caricamento