Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Montenapoleone / Via Montenapoleone

Area C: il fallimento del giovedì a orario ridotto

Un flop per tutti. Confcommercio lamenta l'assenza di "un palinsesto" e rilancia in vista di Expo, ma a Palazzo Marino la reazione è tiepida

Area C

Stop ai giovedì con Area C "corta", fino alle 18 anziché fino alle 19.30, per favorire il commercio in centro. Il provvedimento era stato fortemente voluto da Confcommercio come "contraltare" dei danni economici ai negozianti dopo l'introduzione del ticket generalizzato per entrare in centro in automobile. Dopo due anni - riferisce il Corriere - negozianti e Palazzo Marino concordano nel definire l'iniziativa un sostanziale fallimento.

"E' mancato il palinsesto di eventi", giustifica il "flop" Simonpaolo Buongiardino di Confcommercio, sebbene si tratti di una giustificazione a metà: se si assume che i cittadini milanesi vogliono almeno un giorno alla settimana di Area C "corta" per entrare in centro in auto e far shopping, allora l'iniziativa avrebbe dovuto avere successo da sé. Se non ha avuto successo, evidentemente è perché ai milanesi interessa poco far shopping in auto nel tardo pomeriggio di un giorno feriale.

Confcommercio comunque rilancia in vista di Expo: e pensa a sconti su Area C per i turisti ma anche a una nuova iniziativa simile ai "giovedì corti", visto che il comune sta preparando una fitta serie di iniziative su Expo in città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area C: il fallimento del giovedì a orario ridotto

MilanoToday è in caricamento