Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Porta Venezia / Corso Buenos Aires

Escort latitante tradita dai "selfie" con personaggi famosi

Arrestata a Milano: deve scontare una condanna per traffico di droga e sfruttamento della prostituzione

La "Dama Bianca"

Un'escort d'alto bordo di 32 anni è stata arrestata dai carabinieri. Condannata a tre anni di reclusione per traffico di cocaina e sfruttamento della prostituzione, nel giugno 2013 si era allontanata da Tromello (Pavia) facendo perdere le sue tracce: era quindi, di fatto, latitante. I militari l'hanno rintracciata a Milano, nel quartiere di corso Buenos Aires, mentre era dedita allo shopping e l'hanno poi sorpresa in un elegante appartamento di Porta Venezia.

La donna, Eva Preka, di origine albanese, nel 2010 era stata arrestata a San Remo con 500 grammi di cocaina pura. In quella occasione i militari indagavano su un traffico di droga dall'Olanda gestito dal compagno della donna, accusata anche di gestire un gruppo di ragazze romene dedite alla prostituzione.

Dopo la fuga da Tromello, la Preka è tornata all'antico mestiere con differenti nomi d'arte (Princesh Eva o Dama Bianca), facendo la spola tra Milano e Roma e frequentando clienti d'alto rango, nonché alberghi e ristoranti di lusso.

Alla recente settimana della moda di Milano era riuscita anche a farsi accreditare come ospite e si è scattata numerosi "selfie" con personaggi del mondo dello spettacolo. E' stato anche grazie a questi "selfie", prontamente pubblicati dalla Preka sui social network, che i carabinieri l'hanno individuata con certezza.

"Sono quella che stai cercando", ha risposto ai militari che insistevano per farle dire il suo vero nome una volta trovata. E' stata portata a San Vittore, dove sconterà il resto della pena. I carabinieri hanno trovato anche un piccolo quantitativo di cocaina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escort latitante tradita dai "selfie" con personaggi famosi

MilanoToday è in caricamento