rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Portello / Viale Lodovico Scarampo

Incinta, presa mentre ruba in una casa: deve scontare 10 anni ma non andrà in cella

La donna, 33enne, fermata insieme a una complice. Ha una pena di 10 anni da scontare

Al "lavoro" nonostante la gravidanza. E nonostante il rischio concreto di finire in carcere, molto a lungo. Una donna di 33 anni, cittadina croata, è stata arrestata giovedì pomeriggio dalla polizia a Milano, insieme a una 29enne sua connazionale, con l'accusa di furto in abitazione. 

Per le due le manette sono scattate verso le 17 in un condominio di viale Scarampo, in zona Portello. Allertati dai vicini, i poliziotti sono immediatamente intervenuti e hanno sorpreso le due mentre forzavano la porta di uno degli appartamenti. 

Bloccate le presunte ladre, gli agenti hanno scoperto che la 33enne era incinta all'ottavo mese di gravidanza e, soprattutto, che sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione per una pena di 10 anni di caarcere emesso a luglio scorso dal tribunale di Milano. Terminati gli accertamenti del caso, la donna è stata accompagnata alla clinica Mangiagalli e i poliziotti non hanno potuto eseguire l'ordine. 

Un po' quanto successo la scorsa settimana con una donna di 33 anni fermata durante un furto in abitazione e poi risultata "colpita" da una condanna a 57 anni di carcere, rimodulata a 30 dai giudici meneghini. Anche lei era incinta e anche lei era stata liberata con la misura dell'obbligo di firma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incinta, presa mentre ruba in una casa: deve scontare 10 anni ma non andrà in cella

MilanoToday è in caricamento