Cronaca

Scappa coi figli per andare in Siria e arruolarsi con l'Isis, poi torna in Europa: arrestata

La donna aveva abbandonato la casa di famiglia in Costa Azzurra. Rintracciata a Milano

Donne arruolate con l'Isis (Repertorio)

Una 35enne è stata arrestata a Malpensa dalla Digos su mandato internazionale di arresto emesso dalla corte d'appello di Parigi: la donna, cittadina marocchina naturalizzata italiana, è accusata di essere lasciato il marito italiano e di essere scappata dalla casa di famiglia (a Juan Les Pins, in Costa Azzurra) con i tre figli minori, a marzo del 2017, con l'obiettivo di recarsi in Siria. 

Il marito ha presentato denuncia di scomparsa, facendo scattare le indagini della polizia transalpina. Le ricerche hanno localizzato la donna al confine tra la Turchia e la Siria e poi nella provincia siriana di Idlib, controllata fino a qualche mese fa dagli ex Al-Nusra e oggi terreno di battaglia con i reduci dell'ormai ex stato islamico.

Tornando alla marocchina, nel mese di novembre - dopo parecchio silenzio - si è rifatta viva con il marito annunciando di tornare nel territorio europeo. Espulsa dalla Turchia, la Digos, coordinata dal procuratore Alberto Nobili, l'ha intercettata all'aeroporto di Malpensa, arrestandola il 23 dicembre. Secondo quanto emerso, prima di partire avrebbe conosciuto sul web un miliziano dell'Isis di cui si sarebbe invaghita, senza però probabilmente riuscire nemmeno a raggiungerlo.

La 35enne si trova ora a San Vittore in attesa del da farsi. Risponde sia di terrorismo internazionale, sia di essersi sottratta (in quanto madre) ai propri obblighi nei confronti dei tre figli minori, che nel frattempo sono stati riaffidati al padre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa coi figli per andare in Siria e arruolarsi con l'Isis, poi torna in Europa: arrestata

MilanoToday è in caricamento