Cronaca Via Medeghino

È ai domiciliari: donna arrestata mentre gioca alle slot machines

La donna, 62 anni, fermata dalla polizia in un bar di via Medeghino

Seduta al suo sgabello, a giocare alle slot machines. Piccolo particolare: in realtà doveva essere in casa sua, agli arresti domiciliari. Una donna di 62 anni, cittadina italiana, è stata arrestata martedì a Milano con l'accusa di evasione dopo essere stata scoperta in un bar nonostante si trovasse in regime di detenzione domiciliare. 

A bloccarla sono stati i poliziotti delle volanti che in giornata hanno organizzato una serie di controlli in zona Scalo Romana. Entrando nel locale, in via Medeghino, i poliziotti hanno identificato la 62enne - impegnata alle "macchinette" - e hanno scoperto che aveva dei permessi per andare al lavoro ma che a quell'ora doveva essere nel suo appartamento. Per lei sono così scattate le manette. 

La stessa sorte toccata poco dopo a tre uomini - un egiziano 30enne e due marocchini di 27 e 36 anni - fermati nell'ambito della stessa "operazione". I tre sono stati arrestati in zona via San Dionigi dopo essere stati trovati con oltre mezzo chilo di hashish. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È ai domiciliari: donna arrestata mentre gioca alle slot machines
MilanoToday è in caricamento