Cronaca

Kalashnikov e bombe a mano per un colpo da due milioni di euro

Erano in cinque, pronti ad assaltare un furgone portavalori con gli incassi dei supermercati milanesi e sono stati arrestati dai carabinieri in un ristorante di lusso di Brera

Avevano due kalashnikov e due bombe a mano. Sono stati arrestati alla vigilia del grande colpo. Erano in cinque, pronti ad assaltare un furgone portavalori con gli incassi dei supermercati milanesi. Un'operazione da due milioni di euro, progettata da mesi e sventata dai carabinieri a poche ore dal momento dell'azione. I primi membri della banda sono stati ammanettati venerdì sera in un ristorante di lusso in zona Brera.

Stavano ripassando gli ultimi dettagli della rapina, prevista per il giorno dopo. Gli altri complici sono stati fermati poco dopo nelle loro abitazioni, dove i militari hanno trovato anche le armi e le munizioni. La notizia dell'arresto è stata comunicata soltanto oggi.

L'arsenale era custodito nell'appartamento di un incensurato, un cameriere tunisino di 35 anni. Dentro a un armadio c'erano due kalashnikov, ciascuno in grado di sparare 10 colpi al secondo fino a 300 metri di distanza. E c'erano anche due bombe a mano, letali nel raggio di 10 metri con i loro 40 grammi di esplosivo plastico e quasi tremila palline di piombo. Le granate erano avvolte nel nastro adesivo: secondo i carabinieri una precauzione tipica degli ambienti militari, da cui dunque potrebbe venire qualcuno degli arrestati.

Gli altri indagati sono due italiani e due uomini di origine slava, tutti tra i 32 e 46 anni, tutti con precedenti per rapina e reati contro il patrimonio. Nell'irruzione di venerdì sera al ristorante di Brera i carabinieri hanno arrestato anche Radosan D., 32 anni, ricercato in tutta Europa per stupefacenti e detenzione di munizioni. Adesso dovrà rispondere di una nuova accusa: quella di aver preparato la nuova, potenziale "rapina del secolo", come il colpo di via Osoppo fu soprannominato dai giornali, nel 1958. Anche in quel caso c'erano una banda di criminali, un piano preparato nei dettagli e un portavalori da assaltare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kalashnikov e bombe a mano per un colpo da due milioni di euro

MilanoToday è in caricamento