menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uno rifornisce, l'altro vende in strada: arrestati i due 'soci' dello spaccio

In manette un 32enne e un 47enne, fermati lunedì dalla polizia in zona Giambellino

Prima il pusher, poi il suo fornitore. Due uomini - un 32enne cittadino marocchino e un 47enne italiano - sono stati arrestati lunedì pomeriggio dalla polizia a Milano con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stati trovato in possesso di droga e soldi. 

I guai per i due sono iniziati verso le 15, quando il più giovane ha visto una Volante passare in via Giambellino e ha cercato di nascondersi entrando in un palazzo. Quella mossa fulminea, però, non è sfuggita ai poliziotti, che a quel punto hanno deciso di raggiungerlo e controllarlo. 

La perquisizione, estesa anche all'appartamento con l'intervento delle unità cinofile, ha permesso agli agenti di trovare 60 grammi di hashish e tutto il necessario per confezionare le dosi. Facendo approfondimenti sul 32enne, i poliziotti sono poi arrivati al "socio", che - secondo quanto riferito dalla Questura - era l'uomo che gli vendeva la droga, che lui a sua volta spacciava in strada.

Nell'abitazione del "fornitore" - un appartamento in zona Forze Armate, poco distante - gli investigatori hanno sequestrato 11 grammi di cocaina, 9 di hashish e 200 euro in contanti. A quel punto anche per il secondo uomo sono scattate le manette. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento