rotate-mobile
Cronaca Lorenteggio / Via Giambellino

Uno rifornisce, l'altro vende in strada: arrestati i due 'soci' dello spaccio

In manette un 32enne e un 47enne, fermati lunedì dalla polizia in zona Giambellino

Prima il pusher, poi il suo fornitore. Due uomini - un 32enne cittadino marocchino e un 47enne italiano - sono stati arrestati lunedì pomeriggio dalla polizia a Milano con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stati trovato in possesso di droga e soldi. 

I guai per i due sono iniziati verso le 15, quando il più giovane ha visto una Volante passare in via Giambellino e ha cercato di nascondersi entrando in un palazzo. Quella mossa fulminea, però, non è sfuggita ai poliziotti, che a quel punto hanno deciso di raggiungerlo e controllarlo. 

La perquisizione, estesa anche all'appartamento con l'intervento delle unità cinofile, ha permesso agli agenti di trovare 60 grammi di hashish e tutto il necessario per confezionare le dosi. Facendo approfondimenti sul 32enne, i poliziotti sono poi arrivati al "socio", che - secondo quanto riferito dalla Questura - era l'uomo che gli vendeva la droga, che lui a sua volta spacciava in strada.

Nell'abitazione del "fornitore" - un appartamento in zona Forze Armate, poco distante - gli investigatori hanno sequestrato 11 grammi di cocaina, 9 di hashish e 200 euro in contanti. A quel punto anche per il secondo uomo sono scattate le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno rifornisce, l'altro vende in strada: arrestati i due 'soci' dello spaccio

MilanoToday è in caricamento