Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Fine corsa per il rapinatore delle banche austriache: arrestato a Milano

All'attivo, ha un bottino stimato in almeno 1milione di euro. Ma per lui, adesso, invece delle porte delle banche si aprono quelle del carcere. E' stato arrestato dai carabinieri di Porta Magenta

Ieri mattina, a Milano, è stato arrestato il capo di una banda di criminali specializzata in rapine. Con lui tutta la gang è stata sgominata. Gli investigatori l'avevano soprannominata "banda dei Dalton". Il nome evoca una nota banda criminale composta dai fratelli Dalton che imperversò negli Stati Uniti a fine secolo XIX. Dalle gesta dei fratelli Dalton erano stati presi spunti per la saga fumettistica di Lucky Luke.


Ma veniamo alla struttura smantellata definitivamente ieri. Si tratta di un argentino, un italiano e un serbo attivi soprattutto dal 2008 al 2009 a Vienna, dove hanno messo a segno nove rapine in banca per un bottino di un milione e cinquecentomila euro, di cui però trecentomila sfumati per un colpo andato male.


Veri professionisti che avevano architettato un "copione" più volte ripetuto. Sceglievano una filiale, poi vi si avvicinavano travestiti da anziani a bordo di vecchie biciclette. Prendevano poi in ostaggio i clienti fino a farsi consegnare il denaro, dopodiché uscivano e, sempre a bordo delle biciclette, raggiungevano un furgone parcheggiato poco distante con il quale si dileguavano.

  I tre si camuffavano da anziani, difficile per gli inquirenti risalire a loro  


Gli investigatori austriaci non riuscivano a venire a capo nemmeno dell'identità dei banditi. Ma tutto cambiò quando una nota trasmissione televisiva d'oltralpe, che parla di casi irrisolti e viene trasmessa anche in Svizzera, si occupò della banda. Allora, grazie ai filmati delle telecamere delle banche, alcuni telespettatori individuarono i responsabili e comunicarono i loro nomi alle autorità.


Furono così arrestati l'italiano e il serbo. Nessuna traccia invece dell'argentino, di cui gli agenti austriaci erano soltanto riusciti a sapere che si chiama Alfredo e che spesso è in Italia. Sono stati così coinvolti i Carabinieri (nucleo Porta Magenta) che hanno rintracciato l'uomo. Un argentino che aveva richiesto la cittadinanza italiana dopo il matrimonio con una nostra connazionale, con dimora in provincia di Pavia.
Il suo nome completo è Alfredo Caputo Santiago. Si tratta in realtà di un personaggio già noto alle Forze dell'Ordine italiane, ha diversi precedenti per rapina e anche un "soggiorno" nel carcere milanese di Opera.

Nel 2004 era stato catturato in seguito a una rapina a una filiale Unicredit di Bergamo. In breve Alfredo Caputo Santiago verrà interrogato da un magistrato italiano, ma poiché su di lui spicca un mandato di cattura europeo, ben presto verrà trasferito in Austria per scontare la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine corsa per il rapinatore delle banche austriache: arrestato a Milano

MilanoToday è in caricamento