Cocaina venduta ai ragazzini: arrestato il fratello del "maniaco dell'ascensore" di Milano

In manette per spaccio Alex Bianchi. È il fratello del "famoso" maniaco dell'ascensore

Edgar al momento dell'arresto a Genova

È stato arrestato venerdì mattina a Genova con l'accusa di spaccio Alex Bianchi, quarantaduenne titolare di un bar nel centro della città ligure. L'uomo, secondo quanto accertato dalla Squadra Mobile, gestiva insieme al suo socio - un trentaduenne albanese anche lui finito in manette - un vero e proprio giro di spaccio di cocaina all'interno del locale. 

A mettere nei guai i due sono state le segnalazioni di due "mamme coraggio", che dopo essersi accorte di alcuni comportamenti strani dei loro figli - entrambi frequentavano il bar - hanno deciso di parlarne con la polizia. A quel punto, gli agenti hanno portato avanti le indagini e hanno arrestato i due, che spesso vendevano la droga a ragazzi minorenni.

Bianchi è il fratello maggiore di Edgar, il quarantenne finito in manette lo scorso 28 settembre pochi giorni dopo aver abusato di una ragazzina di tredici anni nell'androne di un condominio in via Rubens a Milano. L'uomo, condannato a dieci anni di carcere con rito abbreviato per violenza sessuale su minore, era diventato già "famoso" proprio a Genova dove era stato riconosciuto responsabile di oltre venti abusi sessuali su studentesse tutte minorenni

Le vittime, tutte dalla corporatura esile e minute, venivano "agganciate" e spinte sempre all'interno di palazzi e condomini, tanto che Bianchi si era "guadagnato" il soprannome di "maniaco dell'ascensore". Dopo il primo arresto a Genova era stato condannato a dodici anni di carcere in Appello ma era tornato libero dopo averne scontati otto. Al momento del secondo arresto, dopo la violenza di via Rubens, ha chiesto a gran voce di essere "curato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sospetto, però, è che il maniaco - anche lui ex barista come il fratello - possa aver colpito altre quattro volte sotto la Madonnina prima che gli agenti riuscissero a fermarlo di nuovo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento