Cronaca Via Milano

Arrestato il "capo" degli spacciatori di Bareggio

Si era rifugiato a Vigevano

Arrestato capo pusher

Si nascondeva a Vigevano il "capo" dello spaccio di droga di Bareggio: si tratta di Hamid S., detto "Drix", nato in Marocco, 22enne ufficialmente residente a Bellaria (in provincia di Rimini). Sfuggito a settembre ad un'operazione della polizia stradale di Milano, aveva fatto perdere le sue tracce. I militari hanno scoperto che si era rifugiato in un appartamento di corso Cavour, ospite di connazionali dediti allo stesso "lavoro".

Hamid S. era a capo della cosiddetta "banda del ponte", che spacciava eroina e cocaina su un ponticello situato nelle campagne di Bareggio. I clienti del sodalizio, un centinaio, provenivano da tutto l'hinterland ovest e sud-ovest di Milano, fino alla città ducale. I carabinieri vigevanesi lo hanno rintracciato nel pomeriggio di lunedì al Parco Parri. Si è qualificato come tunisino e ha fornito una falsa identità, ma è stato smascherato dalle impronte digitali e dal fotosegnalamento. Secondo le indagini, aveva già costutuito un altro gruppo di pusher che operavano nella zona in cui è stato controllato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il "capo" degli spacciatori di Bareggio

MilanoToday è in caricamento