Cronaca Lainate / Via Garbagnate, 61

Denunciato il mercoledì, arrestato il giovedì: il "record" di un 23enne

È accusato di spaccio. Il giorno prima era stato denunciato per lo stesso motivo

Non ha lasciato, ma ha raddoppiato. Ed è finita nell'unico modo possibile. Un ragazzo di 23 anni, un cittadino albanese senza precedenti, almeno fino a martedì, è stato arrestato giovedì a Lainate con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato trovato in giro con la droga, per la seconda volta consecutiva. 

Il primo incontro tra lui e i carabinieri era avvenuto mercoledì, quando era stato fermato e scoperto con 51 grammi di hashish e 2 grammi di cocaina addosso. I militari lo avevano identificato e, su indicazione della procura, denunciato a piede libero. 

Quando il giorno dopo, una pattuglia lo ha notato - a bordo di una bici - all'incrocio tra la Provinciale e via per Garbagnate, è scattato il secondo controllo. Alla vista dell'auto dell'arma, il 23enne ha gettato un involucro di cellophane che è stato però subito recuperato dai carabinieri. All'interno c'erano 15 grammi di "fumo" e uno e mezzo di "coca". Questa volta per lui sono scattate le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciato il mercoledì, arrestato il giovedì: il "record" di un 23enne

MilanoToday è in caricamento