Droga affare di famiglia, dopo la mamma in cella il figlio: dosi dalla finestra e sul retro

In manette un 34enne a Bollate. A ottobre scorso sua mamma era già stata arrestata

Lo spaccio sul retro della casa

Ha seguito le orme di sua mamma. Proprio come già successo a lei, è finito in cella. Anche perché, e di questo gli investigatori ne sono certi, a gestire il giro era proprio lui. 

Un uomo di trentaquattro anni, un cittadino italiano nullafacente e con precedenti, è stato arrestato nelle scorse ore dai carabinieri della compagnia di Rho, guidati dal capitano Simone Musella, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

VIDEO. I Carabinieri perquisiscono il palazzo con i cani antidroga

I fari dei militari su di lui si erano accesi a luglio scorso, quando diversi residenti avevano segnalato un continuo viavai da una casa popolare che si trova nei palazzoni di via Monte Grappa a Bollate. I carabinieri hanno così installato alcune telecamere nascoste e hanno immortalato decine e decine di "incontri di lavoro" dell'uomo, che riceveva i clienti davanti alla sua finestra - che affaccia in strada - o sul retro dell'abitazione, "protetto" da un muro di cinta. 

A ottobre scorso, come riscontro all'indagine, i militari della tenenza di Bollate avevano effettuato una perquisizione a casa del 34enne, che vive in quello stabile insieme alla mamma 60enne. Quella volta a finire in cella era stata proprio la donna: in un doppio fondo creato in una sua cantina erano stati trovati 285 grammi di cocaina, 514 eroina, 287 hashish e 582 marijuana, oltre a 6mila euro in contanti e due pistole a salve.

Nei guai, durante quel blitz, era finito anche un 53enne che spacciava per conto della famiglia. Nel weekend, quando è arrivata l'ordinanza firmata dal Gip Daniela Cardamone, i carabinieri hanno chiuso il cerchio e hanno arrestato il 34enne. 

Nei video registrati dai carabinieri si vede, infatti, l'uomo che distribuisce le dosi ai clienti o che più volte entra e esce dalla cantina che era diventato il suo magazzino per la droga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento