menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entra all'Upim, va nel camerino, si veste e va via senza pagare: ladro arrestato (e spogliato)

In manette un 32enne cittadino algerino: è accusato di furto aggravato. L'accaduto

Era convinto che il suo trucco, abbastanza semplice e scontato, fosse abbastanza. Ma, purtroppo per lui, non aveva fatto i conti con l'occhio attento del vigilante. 

Un uomo di trentadue anni, un cittadino algerino irregolare in Italia e con precedenti, è stato arrestato lunedì pomeriggio dalla polizia con l'accusa di furto aggravato dopo aver cercato di portare via dall'Upim di piazza Frattini magliette e pantaloni per un valore di 180 euro. 

A dare l'allarme è stato il vigilante, che ha visto l'uomo entrare nel camerino per poi uscire con degli abiti nuovi, tanto che la t-shirt aveva ancora il cartellino del negozio. La guardia ha raggiunto il ladro e lo ha riportato all'interno dello store, dove è subito intervenuta una Volante. 

I poliziotti hanno accertato che effettivamente quegli abiti erano stati rubati - così come altri che sono stati trovati fuori - dal 32enne, che aveva distrutto le placche anti taccheggio per evitare che scattasse l'allarme. Gli agenti, proprio per sequestrare il "bottino", hanno dovuto recuperare dei vestiti dalla vicina Caritas e chiedere all'uomo di cambiarsi. Il ladro ha cercato di opporsi e fare la voce grossa, ma alla fine si è "arreso". Martedì mattina sarà processato per direttissima. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento