Cronaca

Milano, arrestato il poliziotto eroe: salvò un bimbo in Darsena, ora è finito in una 'spy story'

In manette Marco De Angelis, ex agente a Milano. Ora è coinvolto in un'inchiesta a Palermo

Dalle prime pagine dei giornali per un gesto eroico, celebrato dalla sua stessa Questura, alle carte di una mega inchiesta su una spy story in salsa siciliana che lo ha visto coinvolto. È cambiata in un amen la vita di Marco De Angelis, 53 anni, sostituto commissario della polizia e per anni responsabile degli agenti in Prefettura a Milano, città che ha lasciato soltanto un mese fa.

Lunedì, il suo nome è infatti finito nella mega indagine della procura di Caltanissetta e della Dda su Antonello Montante, l'ex presidente di Sicindustria indagato dal 2016 per concorso esterno in associazione mafiosa e da un paio di anni paladino della legalità. 

Scrive PalermoToday sull'inchiesta dei pm siciliani: 

Secondo la Procura nissena, Montante, per anni ritenuto paladino dell'antimafia, avrebbe tessuto una vera e propria rete di "spionaggio" con lo scopo di avere notizie sulle indagini della magistratura a suo carico e su personaggi a lui poco "simpatici". 

Nell'ordinanza di 2.567 pagine, il gip Maria Carmela Giannazzo, che ha accolto l'impianto accusatorio della Dda tranne la richiesta della detenzione in carcere dell'imprenditore, traccia uno spaccato inquietante di un "sistema di potere" fatto di fitte relazioni ad altissimi livelli.

Montante - secondo gli inquirenti - avrebbe fatto "sistematico ricorso all’operato di infedeli appartenenti alla polizia di Stato per carpire abusivamente, attraverso accessi alle banche dati in uso alle forze di polizia, notizie sensibili riguardanti la vita privata di una serie impressionante di soggetti"

Tra gli "infedeli" ci sarebbe stato proprio l'ex poliziotto "milanese", ora ai domiciliari.

E quello di De Angelis, ricorda Nicola Palma su "Il Giorno", è un nome che sotto la Madonnina non è affatto nuovo. Il 23 aprile dello scorso anno, mentre era libero dal servizio, aveva salvato un bimbo scivolato nelle acque della Darsena. L'agente, allora in servizio a palazzo Diotti, era intervenuto immediatamente e aveva portato il piccolo in salvo. 

A raccontare la storia era stata proprio la Questura meneghina, che in una nota aveva celebrato il "poliziotto libero dal servizio che salva bimbo caduto in Darsena". Lunedì, i pm nisseni hanno scritto una pagina di un'altra storia, un po' diversa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, arrestato il poliziotto eroe: salvò un bimbo in Darsena, ora è finito in una 'spy story'

MilanoToday è in caricamento