rotate-mobile
Cronaca

Arrestato operatore sanitario: ha abusato di un'anziana al cimitero e di una 17enne nel centro diurno

In manette un 58enne, accusato di due violenze sessuali commesse tra giugno 2022 e settembre 2023

La prima violenza nel centro in cui lavorava. La seconda in un cimitero, con lo stesso modus operandi. Un uomo di 58 anni, un operatore socio sanitario italiano, è stato arrestato nei giorni scorsi in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del tribunale di Milano per violenza sessuale. Il 58enne, "impiegato" in un centro diurno per disabili del capoluogo, è accusato di aver abusato di una ragazzina di 17 anni e di una donna di 76. 

Le indagini dei carabinieri della compagnia San Donato, coordinate dai pm del V dipartimento, sono iniziate il 9 settembre del 2023, dopo la denuncia presentata dall'anziana. La vittima, stando a quanto appreso, ha raccontato ai militari di essere stata molestata da un uomo mentre si trovava nel cimitero di Pieve Emanuele. Dopo alcuni complimenti, il maniaco si sarebbe avvicinato a lei da dietro, l'avrebbe toccata e l'avrebbe poi inseguita mezzo nudo mentre lei cercava di fuggire. Dopo aver identificato il presunto aggressore, investigatori e inquirenti hanno ricostruito che - praticamente con lo stesso copione - nel giugno del 2022 aveva abusato anche di una giovane in quel momento 17enne, che lo ha poi denunciato. 

Raccolti tutti gli elementi, il giudice per le indagini preliminari ha firmato l'ordinanza che è stata eseguita a inizio maggio. Per il 58enne sono stati diposti gli arresti domiciliari. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato operatore sanitario: ha abusato di un'anziana al cimitero e di una 17enne nel centro diurno

MilanoToday è in caricamento