rotate-mobile
Cronaca Isola / Via Ippolito Rosellini

Il passeur fermato con 4 profughi in auto a Milano

In manette un turco 34enne accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Aveva quattro persone a bordo, ma non sapeva neanche chi fossero. Un uomo di 34 anni, cittadino turco senza precedenti in Italia, è stato arrestato lunedì pomeriggio a Milano con l'accusa di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina dopo essere stato sorpreso in auto con quattro profughi. 

A bloccato, mentre il gruppo viaggiava a bordo di una Volkswagen Golf con targa svizzera, sono stati gli agenti delle volanti che hanno fermato la macchina in via Rosellini, in zona Isola. Dopo aver identificato il guidatore e i 4 passeggeri - un 33enne, un 32enne, un 22enne e un 18enne - i poliziotti si sono insospettiti perché il conducente non ha saputo spiegare chi fossero le altre persone in auto né come mai fossero con lui. 

Dopo tutte le verifiche del caso, è emerso che si trattava di quattro curdi fuggiti dalla Turchia attraverso la Bosnia, la Croazia e la Slovenia. Entrati in Italia irregolarmente, i quattro avevano poi incontrato il 34enne in zona stazione Centrale ed erano partiti alla volta della Svizzera. Il viaggio sarebbe costato 700 euro a testa, pagati all'uomo dalle famiglie dei quattro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il passeur fermato con 4 profughi in auto a Milano

MilanoToday è in caricamento