rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Porta Venezia / Via Vitruvio

Rapina e violenta prostituta con due complici: il latitante stupratore arrestato a Milano

L'uomo, un 42enne tunisino, è stato arrestato la scorsa notte in via Vitruvio. La storia

Undici anni fa, stando alla condanna arrivata poco dopo, aveva rapinato e stuprato una prostituta a Parma insieme a due complici. Da quel momento, però, era diventato un fantasma, riuscendo sempre a sfuggire alle manette e al carcere. Almeno fino a giovedì, quando - quasi per caso - i poliziotti lo hanno fermato. 

Un tunisino di quarantadue anni, formalmente latitante dal 2008, è stato arrestato a Milano dagli agenti del commissariato Garibaldi Venezia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per una condanna per rapina e violenza sessuale di gruppo commessi nella città emiliana. I poliziotti lo hanno controllato per strada in via Vitruvio mentre passeggiava con un uomo e una donna e i suoi documenti - francesi e tunisini - non hanno convinto gli agenti, che così lo hanno portato in commissariato. 

Lì, attraverso la comparazione dei dati nei database delle forze dell'ordine, si è scoperto che il 42enne era destinatario del provvedimento. Dopo quella violenza su una prostituta romena, i suoi due complici erano stati arrestati e hanno già scontato la pena, mentre lui era sempre riuscito a sfuggire. 

Il latitante è anche stato denunciato perché nello zaino i poliziotti gli hanno trovato un coltello con una lama di sei centimetri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e violenta prostituta con due complici: il latitante stupratore arrestato a Milano

MilanoToday è in caricamento