rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Risolto omicidio del 1976, era uno dei primi delitti del 'clan dei calabresi'

Arrestato Rocco Papalia

Gli uomini del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Milano hanno arrestato Rocco Papalia, ritenuto responsabile dell’omicidio di Giuseppe De Rosa, avvenuto in Milano il 9 ottobre 1976.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Platino” e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano, al termine degli approfondimenti scaturiti a seguito delle catture del gennaio del 2013, consentiva di acquisire determinanti elementi di responsabilità a carico dell’indagato, per uno tra i primi delitti commessi nella provincia di Milano, finalizzato ad affermare la potenza intimidatrice del gruppo criminale ‘ndranghetista dei Papalia, all’epoca noto come il “clan dei calabresi”.

Le investigazioni, condotte esclusivamente dall’Arma e prive di alcun contributo testimoniale, hanno consentito di ricostruire la dinamica del delitto, anche sulla scorta degli esiti di indagine che hanno riguardato l’attuale presenza sul territorio di Milano di un’articolazione operativa ed autonoma, capeggiata, in nome e per conto proprio dei tre fratelli Papalia, da Agostino Catanzariti.

Per risolvere il caso è stata determinante una intercettazione registrata dai carabinieri il 22 aprile 2012. Parlano Catanzariti e Michele Grillo (entrambi arrestati) e iniziano a parlare di quel vecchio omicidio. In quell'epoca il clan dei calabresi era in lotta con quello degli zingari, a cui apparteneva De Rosa. Quest'ultimo era colpevole di aver infastidito la ex di uno dei suoi avversari. Lo uccisero con un colpo alla testa e due al petto all'esterno del locale Skylab.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risolto omicidio del 1976, era uno dei primi delitti del 'clan dei calabresi'

MilanoToday è in caricamento