rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Sfruttamento prostituzione, braccato dai carabinieri si consegna

Era ricercato nell'operazione "Alba Nostra 2", che a marzo aveva portato a decine di arresti. I gruppi criminali gestivano la prostituzione in tutta Italia

Un altro membro della banda di sfruttatori di prostitute che imperversavano tra la provincia di Pavia e quella di Milano è stato arrestato. Si tratta di Marius Catalin Dumitru, detto Novis, romeno del 1987, residente a Castel San Giovanni in provincia di Piacenza.

L'uomo era ricercato nell'ambito dell'operazione "Alba Nostra 2", nella quale erano stati arrestati diversi membri di almeno due gruppi criminali albanesi e romeni, oltre ad alcuni fiancheggiatori italiani. L'operaazione aveva portato alla luce uno sfruttamento "in grande stile" di almeno settanta ragazze maggiorenni, costrette a prostituirsi.

Dumitru, localizzato in Germania, si era reso irreperibile alla polizia tedesca il 10 marzo. Il 24 marzo, di prima mattina, convinto anche dal suo avvocato, si è consegnato ai carabinieri di Vigevano ed è stato sottoposto ai domiciliari presso la sua abitazione. Ora, all'appello, manca un altro latitante.

ALBA NOSTRA 2 - Le due organizzazioni criminali avevano la loro base a Vigevano ma riuscivano a gestire la prostituzione in diverse province italiane. Una particolarità dell'attività era che, nei periodi estivi, gli sfruttatori "trasferivano" le ragazze nei centri di vacanza, da Lignano ad Alassio, da Viareggio a Formia e altri ancora, per mantenere una "costanza" nel "fatturato" illecito. Il reclutamento delle ragazze avveniva soprattutto a Francoforte (Germania) e Craiova (Romania), ma anche altrove in Europa. Il ricavato dello sfruttamento della prostituzione veniva per lo più reinvestito nel traffico di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfruttamento prostituzione, braccato dai carabinieri si consegna

MilanoToday è in caricamento