Obbligato dai giudici a non sentire più l'ex, continuava a minacciarla

Arrestato nella Bassa tra Milano e Pavia

Arrestato dai carabinieri

Aveva ricevuto l'obbligo di dimora in un comune diverso da quello di residenza dell'ex moglie, ma l'aveva ignorato e aveva proseguito con le minacce e lo stalking. I carabinieri l'hanno quindi arrestato. E' successo nella provincia di Pavia, a Siziano, a pochi chilometri da Lacchiarella (Milano).

Protagonista un uomo di 48 anni. Nel mese di luglio 2015 la procura di Pavia aveva adottato contro di lui la misura dell'obbligo di domora in altro comune e il divieto di avvicinarsi o avere contatti con la donna. Quella volta, la donna era stata ospitata da alcuni familiari in seguito ad un litigio piuttosto forte: lui l'aveva raggiunta e il litigio era proseguito. Non solo: l'uomo aveva anche usato violenza fisica contro un parente dell'ex moglie, procurandogli diverse contusioni. Nei mesi successivi, di fatto, non ha ottemperato a quanto gli era stato prescritto.

Telefonate e messaggi contenenti gravi minacce si sono ripetuti. La procura di Pavia ha così disposto l'arresto in modo da evitare conseguenze più gravi. I carabinieri lo hanno così arrestato il 28 dicembre, subito dopo le dimissioni da un ospedale di Milano, in cui il 48enne era ricoverato per alcuni accertamenti sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

Torna su
MilanoToday è in caricamento