menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Minaccia la fidanzata che rifiuta di sedersi al ristorante con lui: "Ora brucio la tua macchina"

Arrestato con l'accusa di atti persecutori è un 47enne, al termine di un pomeriggio di follia

"Brucio la tua macchina, pezza di merda". Urlava così, mentre sbatteva i pugni contro l'auto della ragazza. Continuava a farlo anche davanti alla polizia, arrivata con un paio di volanti, visto che l'uomo non accennava a calmarsi. Un atteggiamento aggressivo che ha mantenuto fino a quando gli agenti, non sono stati 'costretti' ad ammanettarlo e portarlo via.

L'arresto davanti al ristorante

A finire in manette con l'accusa di atti persecutori è un italiano di 47 anni, al termine di un pomeriggio di follia contro la sua fidanzata di 31 anni. La ragazza, anche lei italiana, stando a quanto riferito dalla donna, aveva semplicemente declinato l'invito dell'uomo a cenare al ristorante. Tutto colpa di una discussione che andava avanti da un po'. La lite è degenerata davanti al locale Il Galeone in via San Miniato, in zona Bicocca a Milano. Alcuni passanti hanno chiamato la polizia.

L'uomo - con precedenti per lesioni personali, minacce, rapina e stupefacenti - ha cercato di spiegare ai poliziotti che non ce l'aveva con loro ma solo con la fidanzata, continuando ad apostrofarla in malo modo. Il suo comportamento violento, secondo le parole della 31enne, non era nuovo anche se non era mai stato denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento