Cronaca

360 chili di rame nell'auto appena rubati: tre arresti

Età compresa tra i 25 e 56 anni, sono quindici gli arresti effettuati dai Carabinieri di Milano in queste ore. Tra di loro cinque italiani

Varie operazioni dei carabinieri a Milano e nell'hinterland

Quindici arresti da parte dei carabinieri di Milano nella giornata del 23 maggio. Dieci stranieri e cinque italiani sono finiti in manette per i reati di furto e rapina. Tra questi, una donna 41enne, un tunisino coetaneo e un albanese sono stati sorpresi a bordo di un'auto con 360 chili di fili di rame rubati da un'azienda nei pressi di Arluno: la denuncia è stata immediata.

Contemporaneamente nel centro della città meneghina cinque uomini e due donne sono stati colti sul fatto: tentavano di rubare all'interno di alcuni negozi,  mentre un 56enne cileno è stato inseguito dopo aver rapinato la borsa ad una cliente in un bar. Nei pressi di un locale notturno di corso Como, invece, un 21enne marocchino è stato acciuffato durante la fuga dopo essersi impadronito di un cellulare preso dalle tasche di un uomo.

Un venditore ambulante italiano è stato trovato in possesso di una bicicletta da corsa del valore di 3000 euro, il cui furto era stato denunciato la settimana precedente. Nell’hinterland, nei pressi di Rescaldina, un 31enne italiano ha rubato una mountain bike dal cortile di un'azienda e, dopo l’immediata segnalazione al 112, è stato raggiunto e arrestato mentre cercava una via di fuga tra i campi. 

Infine gli ultimi arresti a carico di cinque uomini ricercati per condanne definitive per reati contro il patrimonio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

360 chili di rame nell'auto appena rubati: tre arresti

MilanoToday è in caricamento