Cronaca via Fulvio Testi

Raffica di arresti e denunce per spaccio e immigrazione clandestina

Lo ha reso noto il vicesindaco De Corato. La Polizia Locale ha arrestato tre stranieri, tra cui una prostituta, per spaccio e violazione della legge sull'immigrazione. Denunciati anche 5 romeni per furto in un supermercato

Raffica di arresti e denunce da parte degli agenti della Polizia Locale in servizio di controllo del territorio. In manette sono finiti tre stranieri, di cui due clandestini, per spaccio e violazione alla legge sull'immigrazione. Segnalati all'autorità giudiziaria due egiziani regolari per resistenza e lesioni in viale e 5 romeni per furto in un supermercato. Lo ha reso noto il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato.

"Gli arrestati sono una prostituta irregolare, fermata in via Fulvio Testi - spiega De Corato - inottemperante ad un ordine di espulsione emesso dalla Questura di Como, già fermata 10 volte per identificazione; un clandestino ubriaco al volante, coinvolto in un incidente stradale con feriti in piazza della Repubblica, inottemperante a un decreto di espulsione del 2009 dalla Questura di Perugia, che ha preso a calci e pugni gli agenti; un pusher egiziano regolare sorpreso a cedere alcune dosi di sostanze stupefacenti al parco Sempione, con precedenti per spaccio, possesso d'armi, resistenza e lesioni. I denunciati, invece, sono 4 romeni (di cui uno con precedenti per furto, rapina, uso e contraffazione di carte clonate) che, insieme a una connazionale con a carico un ordine di cattura, per il quale è stata arrestata, hanno rubato merce all'Esselunga di via Feltre; due egiziani regolari che in via Tibaldi, a seguito di una multa, hanno aggredito due vigili mandandoli all'ospedale".

"Da gennaio - prosegue De Corato - sono già 418 quelli arrestati e denunciati dalla Polizia Locale. Soggetti che i vigili si ritrovano in giro per strada a delinquere, visto che ad oggi, secondo i dati della Cisl, i giudici hanno decretato solo 2 espulsioni. E su 3000 denunce di irregolari nel 95% dei casi non è stato istruito un processo. Stante poi la carenza di posti nel Cie di via Corelli, questa gente ritorna in libertà. E così il gioco dell'oca inizia da capo fino al prossimo fermo".

"La Polizia Locale - commenta De Corato - è impegnata sul territorio in servizi mirati a contrasto delle diverse criticità cittadine, dalla prostituzione, allo spaccio, alla clandestinità. Controlli per la sicurezza e la tutela della legalità che i vigili svolgono, con competenza e professionalità, ogni giorno in centro come in periferia, nei parchi come nelle strade, unitamente a quelli della viabilità. E che evidentemente funzionano se, per quanto riguarda ad esempio la prostituzione, hanno contribuito a diradare le presenze sulle strade di Milano, come ha ricordato il questore Vincenzo Indolfi nella recente Festa della Polizia di Stato".

La Polizia Locale, comunica inoltre il vice Sindaco, ha rinvenuto in piazzale Cimitero Maggiore un auto, una Fiat 500, rubata da ignoti e restituita al proprietario. All'interno sono state trovate 11 portalampade di bronzo, 1 statuetta, 25 bronzini, e 21 portafiori di bronzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di arresti e denunce per spaccio e immigrazione clandestina

MilanoToday è in caricamento