menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Storia pazzesca

Storia pazzesca

Troppo elegante per fare il muratore: denunciato per evasione ma assolto

L'uomo, ai domiciliari con permesso lavorativo, si stava recando all'inaugurazione dello studio dentistico che aveva ristrutturato e quindi era vestito "bene"

Era ai domiciliari con il permesso di andare a lavorare. Il suo mestiere è quello di muratore. Un giorno, però, è uscito di casa vestito in modo elegante. I carabinieri, vedendolo, hanno pensato che non stesse andando al lavoro e l'hanno denunciato per evasione.

Ma in realtà lui stava andando davvero al lavoro. Per la precisione si stava recando nello studio dentistico che aveva appena finito di ristrutturare, e il suo datore lo aveva invitato all'inaugurazione pregandolo però di vestirsi in modo elegante data l'occasione.

L'uomo è andato a processo per evasione ma, per fortuna, il giudice ha capito la situazione e lo ha assolto. Lo riferisce il "Giorno". E' successo a Rivolta d'Adda, nel Cremasco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento