Cronaca Buccinasco

Imprenditore compra 60mila euro di droga, non paga e sparisce: arrestati tre uomini

I tre avevano iniziato a tormentare il fratello dell'imprenditore per avere i soldi. La storia

Quei soldi li volevano. E tutti. Anche a costo di - queste le loro parole - "farti sparire da Buccinasco".

Tre uomini - tre italiani di 23, 28 e 40 anni, tutti con precedenti - sono stati arrestati venerdì pomeriggio dai carabinieri del nucleo investigativo di Milano con le accuse di associazione mafiosa, tentata estorsione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due più giovani, stando a quanto accertato dalla direzione distrettuale antimafia del capoluogo, appartengono alle famiglie Perre e Sergi, riconosciute come molto vicine alla 'ndrangheta. 

Prima dell'estate, secondo le indagini, i tre avevano venduto 350 grammi di cocaina a un imprenditore di Buccinasco, che poi però era sparito nel nulla senza pagare la droga, dal valore di circa 60mila euro. A quel punto, il gruppo avrebbe messo nel mirino il fratello dello "scomparso", suo socio in affari. L'uomo, hanno accertato investigatori e inquirenti, sarebbe stato più volte avvicinato dagli spacciatori, che lo avrebbero minacciato per avere indietro i soldi. 

"Se non paghi ti facciamo saltare la ditta", "ora ci siamo stancati", "ti facciamo sparire", le parole degli estorsori, che durante un incontro sarebbero riusciti a farsi consegnare 500 euro come acconto. Il 30 agosto, terrorizzato e stanco, l'uomo si è rivolto ai carabinieri, che hanno immediatamente fatto partire le indagini. 

In sette giorni è arrivata l'ordinanza di custodia cautelare in carcere e sono scattate le manette. La paura degli inquirenti, rapidissimi nel richiedere l'arresto dei tre, è che il gruppo fosse pronto a trasformare le minacce in fatti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore compra 60mila euro di droga, non paga e sparisce: arrestati tre uomini

MilanoToday è in caricamento