menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Mezzo kg di coca, 10mila euro sequestrati e sette arresti: il lavoro della Mobile a Milano

Arresti portati a termine nel corso della settimana in varie zone della città. I fatti

Nel corso di questa settimana, gli agenti della Squadra Mobile della questura di Milano hanno arrestato sette persone per spaccio di droga ed hanno sequestrato circa mezzo chilo di cocaina e oltre 10mila euro in contanti, provento dello spaccio.

Arresto in viale Monte Nero

Si comincia lunedì 26 ottobre. I poliziotti hanno arrestato per detenzione di cocaina un cittadino serbo classe '58 pluripregiudicato. Gli agenti hanno visto l'uomo entrare ed uscire nervosamente da un bar in zona viale Monte Nero senza mai consumare nulla e costantemente al telefono. Essendo una persona nota in quanto già arrestato due volte per spaccio, gli agenti lo hanno controllato. Aveva 8,3 grammi di cocaina già divisa in dosi e pronte per la vendita al dettaglio.

Arresto in zona Città Studi

Martedì 27 ottobre, nell'ambito di un mirato servizio antispaccio in zona Città Studi, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un cittadino albanese di 32 anni per spaccio e detenzione di cocaina. Transitando in via Mangiagalli, i poliziotti hanno notato un ragazzo italiano raggiungere frettolosamente un'auto in sosta e salirci a bordo. Qui è stato visto scambiarsi qualcosa con il conducente. Avendo intuito una probabile compravendita di sostanza stupefacente,  hanno controllato il ragazzo che è stato trovato in possesso di due involucri di cocaina appena acquistati dal conducente dell'auto per una somma di 100 euro. Quest'ultimo, cittadino albanese incensurato, è stato sottoposto a perquisizione.

Nella sua auto è stata trovata una confezione di caramelle in metallo con attaccata una calamita contenente altri 16 dosi di cocaina per un peso di circa 9 grammi. La calamita serviva con ogni probabilità ad occultare la confezione all'interno dell’abitacolo ma considerata la repentinità dell'intervento dei poliziotti, lo spacciatore non è riuscito nell'intento. Lostraniero è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga mentre l’acquirente segnalato alla Prefettura.

Arresti in zona Lorenteggio

Nella giornata di giovedì 29, sono state arrestate per spaccio quattro persone, due italiani e due cittadini del Marocco. Nel primo pomeriggio in zona Lorenteggio, all'altezza di via Cabella, gli agenti hanno individuato un cittadino nordafricano all'esterno di un bar che, nervosamente, si guardava intorno continuando a effettuare e ricevere delle chiamate al telefono. Dopo alcuni istanti è giunta un'autovettura con a bordo un connazionale. Lo straniero, monitorato a distanza dai poliziotti, è salito a bordo dell'auto e insieme hanno percorso alcune centinaia di metri. In questo frangente, i due si sono scambiati qualcosa. Dopo lo scambio, l'auto è tornata indietro, il primo straniero è sceso e gli agenti sono intervenuti per un controllo di polizia.

Il cittadino a bordo dell'autovettura è stato trovato in possesso di un involucro contenente 45 grammi di cocaina appena acquistati dal connazionale. Quest'ultimo è stato trovato in possesso di 4mila euro in contanti. A seguito di perquisizione presso il domicilio sono stati rinvenuti, in un ripostiglio soppalcato, altri 350 grammi di cocaina, due bilancini di precisione e 4.200 euro in contanti. Entrambi gli stranieri, pregiudicati, sono stati arrestati. L'acquirente dei 50 grammi, M.H. classe '86, risponde di detenzione a fini di spaccio mentre il secondo, S.L. classe '87, risponde sia della detenzione sia dello spaccio.

Arresto a Quarto Oggiaro

Sempre nel pomeriggio di giovedì, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato, in zona Quarto Oggiaro, un cittadino italiano di 23 anni per detenzione di cocaina. I poliziotti hanno controllo il giovane il quale, sin da subito ha mostrato un atteggiamento nervoso ed, estesa la perquisizione ad una cantina a lui in uso in via Val Lagarina, hanno rinvenuto e sequestrato 155 dosi di cocaina, già pronte per la vendita, per un peso totale di circa 62 grammi e 850 euro in contanti provento dell'attività illecita.

Arresti in Centro

In serata invece, in zona Garibaldi Venezia, i poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato R.V., cittadino italiano 27enne, fermato dopo aver spacciato una dose di cocaina ad un connazionale. La perquisizione personale e domiciliare ha permesso di sequestrare altre dosi di sostanza stupefacente e 2.000 euro in contanti provento dell’illecita attività. Infine, Venerdì 30 ottobre, a finire in manette è stato un cittadino italiano del '64, D.D.L., pregiudicato. L'uomo è stato fermato dopo avere venduto una dose di cocaina ad un italiano di 37 anni. A seguito della perquisizione personale e domiciliare, gli agenti hanno sequestrato altre 33 palline di cocaina di circa 25 grammi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento