Cronaca Baggio / Via delle Forze Armate

Arrestata "gang" filippina che spaccia la temibile "shaboo"

Quattro arresti a Milano: i filippini trafficavano con questa droga - la forma più pura della metanfetamina - principalmente per i connazionali

Quattro filippini sono stati arrestati in flagranza di reato a Milano dalla polizia per spaccio di shaboo, ovvero la forma più pura della metanfetamina, capace di produrre effetti simili a quelli garantiti dall'ecstasy.

Il primo cittadino di origine filippina, 49enne, è stato arrestato il 28 gennaio in via delle Forze Armate, gli altri tre (di 39, 43 e 49 anni) sono stati fermati invece il 7 febbraio in via Lucca.

Trentadue i grammi di droga sequestrati, per un valore commerciale, come ha riferito il vicequestore aggiunto Daniele Barberi, di circa ventimila euro. Durante le perquisizioni domiciliari sono stati trovati numerosi cellulari, bilancini di precisione, 3mila e 500 euro in contanti, diversi assegni e un revolver 7.65 privo di matricola.

Lo spaccio di shaboo, secondo gli inquirenti, garantisce meno rischi (é una sostanza chimica che si può produrre in loco) e maggiori introiti, ed è riservato soprattutto a cittadini di origine filippina.

Gli assuntori assumono questa droga potentissima utilizzando delle pipette o attraverso veri e propri fumenti. Basta un solo cristallo di shaboo (simile al sale grosso) per avere effetti potenti e molto pericolosi per la salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata "gang" filippina che spaccia la temibile "shaboo"

MilanoToday è in caricamento