menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri in treno e un ricercato in stazione: in tre arrestati durante i controlli anti Coronavirus

In manette tre uomini, fermati dai poliziotti impegnati nei controlli per le norme anti Covid

Due avevano appena messo a segno un "colpo", un altro invece era ricercato. Tre uomini sono stati arrestati durante il weekend dalla polizia, che nel fine settimana ha passato al setaccio le stazioni ferroviarie milanesi per controllare il rispetto delle norme anti Coronavirus, dal distanziamento sociale all'obbligo di coprire bocca e naso. 

I primi a finire in manette sono stati due 20enni, un algerino e un libanese, accusati di furto. I giovani sono stati bloccati al loro arrivo in stazione a Pioltello perché poco prima - a bordo di un convoglio regionale partito da Milano Centrale - avevano rubato una borsa a un viaggiatore. 

Poco dopo la stessa sorte è toccata a un uomo di 30 anni, cittadino marocchino, che è stato bloccato a Bovisa. Il 30enne è stato fermato dagli agenti della polizia ferroviaria per un normale controllo ed è risultato destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Como a febbraio scorso per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per lui si sono quindi aperte le porte del carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento