Cronaca Porta Ticinese / Corso di Porta Ticinese

E’ una “movida illegale”: ottantanove arresti in un weekend

I carabinieri hanno fermato ottantanove persone per reati contro il patrimonio e per spaccio di stupefacenti. I numeri dell'operazione dei militari nel weekend

Controlli nel weekend dei carabinieri

Soliti controlli. E soliti numeri spaventosi. 

Nel corso del fine settimana i carabinieri del comando provinciale di Milano hanno posto in essere un’articolata attività di controllo finalizzata alla prevenzione dei reati che incidono maggiormente sulla percezione della sicurezza da parte dei cittadini, dedicandosi con particolare attenzione al monitoraggio ed al controllo dei principali luoghi di aggregazione giovanile nonché quelli della “movida” milanese.

L’attività, pianificata per porre un freno allo spaccio diffuso delle sostanze stupefacenti, al consumo delle bevande alcoliche e ai reati di natura predatoria, ha dato risultati ottimi.

In soli due giorni, i militari hanno arrestato ottantanove persone, cinquantasei per delitti contro il patrimonio e trentatré per detenzione ai fini di spaccio; ne hanno denunciate altre settatatrè e hanno segnalato all’autorità dodici persone per guida in stato di ebrezza o senza patente. 

In particolare, sul fronte del contrasto allo spaccio diffuso degli stupefacenti, i carabinieri hanno sequestrato due chili di cocaina, cinquecento grammi di hashish, centocinquanta grammi di marijuana e cinquantuno piante di “marija”. Il denaro sequestrato, provento di spaccio, ammonta ad oltre settemila euro. 

I carabinieri di Milano hanno anche dato esecuzione ad un mandato d’arresto europeo, emesso dall’autorità giudiziaria elvetica, nei confronti di un trafficante di stupefacenti brasiliano.

Nel corso dell’intero servizio, sono state controllate 137 persone di cui 29 straniere e 47 automezzi. Ottantaquattro i Carabinieri impiegati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ una “movida illegale”: ottantanove arresti in un weekend

MilanoToday è in caricamento