Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Macconago / Via Sant'Arialdo

L'associazione a delinquere che spacciava eroina a Rogoredo e il blitz all'alba

Dieci persone in manette, fermate dalla polizia mercoledì mattina

Ancora droga, ancora eroina, ancora lo stesso posto. Dieci persone sono state arrestate mercoledì mattina all'alba dalla polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di associazione a delinquere ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

In manette sono finiti italiani, marocchini, albanesi e rumeni, tutti tra i 20 e i 40 anni di età, e tutti ritenuti parte di una banda attiva nello spaccio di droga nei pressi dello scalo ferroviario di Rogoredo, da tempo meta dei tossicodipendenti a caccia di una dose di eroina a buon mercato. 

A bloccare i dieci sono stati i poliziotti del commissariato Mecenate, coordinati dal pm Andrea Fraioli, che sono riusciti a incastrare gli uomini della banda, riconoscendo il ruolo di ognuno di loro. 

A fine maggio altre 12 persone erano finite in manette, sempre accusate di spacciare nella zona di Rogoredo. L'impulso decisivo alle indagini era arrivato dopo una serie di incidenti ferroviari, con pusher e clienti travolti dai treni mentre andavano a recuperare la droga. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione a delinquere che spacciava eroina a Rogoredo e il blitz all'alba

MilanoToday è in caricamento