Cronaca Barona / Via Lodovico Il Moro

La droga al terzo piano, la pistola al piano terra: due uomini arrestati nello stesso palazzo

In manette un 35enne e un 54enne, entrambi residenti nello stesso condominio

La pistola sequestrata

Stesso condominio, stesso destino. Due uomini - un 35enne e un 54enne, entrambi italiani ed entrambi residenti nello stesso palazzo - sono stati arrestati martedì dalla polizia a Milano. A fermarli sono stati gli agenti del commissariato Lorenteggio, che durante un'indagine sullo spaccio sono arrivati proprio al più giovane dei due, che vive in una casa al terzo piano di un edifico di via Lodovico il Moro. 

Nel pomeriggio, dopo tutti gli accertamenti e i controlli del caso, gli investigatori hanno deciso di fargli visita e hanno subito notato che dalla porta del suo appartamento arrivava un forte odore di droga. I dubbi si sono trasformati in certezza quando il 35enne ha aperto la porta e i poliziotti hanno trovato nell'abitazione un chilo di hashish, 120 grammi di marijuana oltre che 1.170 euro in contanti nascosti in un contenitore di biscotti e tutto il necessario per confezionare le dosi. 

A quel punto, per il pusher - che ha precedenti proprio per droga - sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Una volta nel palazzo, però, l'attenzione degli agenti è caduta anche sull'appartamento del 54enne, che vive a pianterreno, dopo aver notato alcune piante di marijuana. A casa sua, i poliziotti hanno trovato 4 piantine, un panetto di quasi un etto di hashish ma soprattutto una pistola semiautomatica clandestina con i relativi colpi. Anche per lui, che però è incensurato, stesso epilogo: manette per spaccio e proprio per il possesso dell'arma. 

Dagli accertamenti svolti finora dagli agenti, sembra che i due vicini di casa in realtà non si conoscessero e pare che non avessero legami né affari in comune. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga al terzo piano, la pistola al piano terra: due uomini arrestati nello stesso palazzo

MilanoToday è in caricamento