Chiama la polizia per una lite ma nel suo centro massaggi viene scoperta una 'stanza del sesso': arrestato

L'uomo, un cittadino peruviano del '94, dovrà rispondere di sfruttamento della prostituzione

Repertorio

Il titolare di un centro massaggi ha chiamato le forze dell'ordine per una lite con un cliente che avrebbe importunato una sua dipendente. Ma quando la polizia è giunta sul posto attraverso un controllo ha trovato una stanza dove l'uomo faceva prostituire le massaggiatrici. L'episodio nel pomeriggio di lunedì 17 agosto, poco prima delle 15, in piazza Quattro Novembre, vicino alla Stazione Centrale.

Una volta accorsi sul posto dopo la chiamata dell'uomo, un cittadino peruviano di 26 anni, gli agenti hanno trovato solo lui e non il cliente con il quale aveva appena avuto un diverbio. Poi hanno effettuato un controllo del centro per accertare che fosse sicuro ed è così che hanno trovato un locale all'interno del quale una giovane massaggiatrice era intenta a prostituirsi con un uomo. 

La ragazza, un'italiana di vent'anni nata a Londra, sentita dai poliziotti ha confessato come il proprietario del centro massaggi pretendesse che lei oltre ai massaggi fornisse pretazioni sessuali. A quel punto per il titolare sono scattate le manette: dovrà rispondere di sfruttamento della prostituzione. 

Aggiornamento

"L'indagato - si legge in una nota dei legali dell'uomo - assistito dagli avvocati Lorenzo Nicolò Meazza e Guido Stampanoni Bassi del Foro di Milano, nella giornata di oggi (20 agosto, ndr) è stato messo in liberà dal G.I.P. a seguito dell'udienza di convalida".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento