Cronaca Taliedo / Via Oreste Salomone

Milano, vede la polizia e cerca di mangiare la cocaina: arrestati lui e il coinquilino pusher

In manette un italiano e un marocchino che spacciavano in una casa di via Salomone

A mali estremi, estremi rimedi. Ma, purtroppo per lui, senza successo. Perché nonostante il disperato tentativo di mangiare - letteralmente - la droga per sfuggire agli agenti, il suo piano è fallito. E nei guai è finito anche il suo coinquilino.

Due uomini, un 50enne cittadino marocchino e un 58enne cittadino italiano, sono stati arrestati mercoledì sera a Milano dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli investigatori del commissariato Mecenate sono arrivati a loro dopo una breve indagine che li ha portati in un appartamento di via Salomone trasformato in una sorta di centrale di spaccio.

Così, in serata gli agenti hanno deciso di appostarsi fuori dal condominio e appena hanno visto il 50enne uscire hanno deciso di "presentarsi". Alla vista dei poliziotti, l'uomo ha immediatamente messo in bocca due dosi di cocaina per ingerirle, ma è stato subito bloccato e la droga è stata recuperata. 

A quel punto, gli uomini del commissariato sono saliti in casa e lì hanno trovato il 58enne. Nascosti nell'abitazione c'erano invece 16 grammi di cocaina già suddivisi in dosi, quasi 1000 euro in contanti e tutto il materiale necessario per confezionare la droga. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, vede la polizia e cerca di mangiare la cocaina: arrestati lui e il coinquilino pusher

MilanoToday è in caricamento