rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Arrestata per evasione dagli arresti domiciliari: era dal parrucchiere

Una donna, da due mesi agli arresti domiciliari con l'accusa di stalking, è stata arrestata per evasione. Al carabinere che l'ha sorpresa dichiara: "Avevo la testa in disordine, sono andata dal parrucchiere"

Una seduta dal parrucchiere per essere in ordine e bella, le ha causato una notte in carcere e una accusa di evasione dall'ordine di arresti domiciliari. Una donna, T.G, di anni 47, sposata e con un figlio, è stata sorpresa fuori dal suo appartamento da un carabinere, intorno alle 13.50 di ieri, che era venuto per notificarle la convocazione in Tribunale per l'8 ottobre, giorno della prima udienza del processo in cui è imputata.

La donna ha in corso un procedimento per stalking nei confronti di un legale milanese e della moglie e non poteva avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle sue vittime, per questo era agli obblighi di arresti domiciliari da luglio. Il carabiniere che l'ha sorpresa rientrare a casa, ha portato la donna in carcere con l'accusa di evasione, dopo che la donna le aveva risposto, alle sue domande sul perchè si era allontanata senza autorizzazione: "Avevo la testa in disordine, sono andata dal parrucchiere".

Questa mattina T.G è finita davanti al giudice milanese di turno alla sezione direttissime Veronica Tallarida ed ha raccontato in aula che "Dopo più di due mesi chiusa in casa, non ce l'ho fatta" ed intorno alle 12.45, è uscita: "Volevo andare dal parrucchiere a sistemarmi...Lo so, signor giudice che ho sbagliato e chiedo scusa: non so cosa mi è successo, ma era da tempo che non andavo più a mettere a posto i capelli...".

Ma dopo la raccomandazione, da parte del Giudice, di non violare mai più le regole di restrizione per non peggiorare ancora di più la sua situazione, ha convalidato l'ordine di arresto e l'ha scarcerata, disponendo però per lei, l'obbligo di firma, accogliendo le richieste dell'avvocato difensore Michele Malnati. Le sarà quindi consentito di uscire di casa una volta al giorno, per recarsi alla stazione dei carabinieri più vicina alla sua abitazione. Il processo per evasione verrà celebrato il prossimo 3 novembre davanti alla settima sezione penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata per evasione dagli arresti domiciliari: era dal parrucchiere

MilanoToday è in caricamento