Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Porta Venezia / Via Boschetti

Milano, pusher tradito da "YouPol": cerca di fuggire dalla polizia in monopattino, arrestato

In casa sua, in pieno centro, gli agenti hanno trovato oltre un chilo di marijuana. I fatti

Quando è tornato a casa non sapeva nulla di quella soffiata "virtuale" che lo aveva appena incastrato. Però, alla vista della Volante, deve aver capito che c'era qualcosa che non andava e ha cercato di scappare. Peccato per lui, però, che il suo mezzo fosse un monopattino elettrico e che per quello la sua fuga sia durata davvero poco. 

Un ragazzo di ventidue anni, un giovane italiano che lavora come rider per un'azienda di delivery, è stato arrestato nella notte tra lunedì e martedì con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

A mettere gli agenti sulle sue tracce è stata una segnalazione anonima arrivata su YouPol, l'app della polizia di Stato attraverso cui i cittadini possono segnalare episodi di bullismo e spaccio. Verso le 2, la Volante è andata a controllare se effettivamente in quell'appartamento di via Boschetti - nella centralissima Porta Venezia - ci fosse della droga. Gli investigatori hanno aperto la porta grazie al proprietario della casa, che abita al piano superiore, e all'interno hanno trovato 1 chilo e 136 grammi di marijuana, oltre a 2.315 euro in contanti. 

Mentre due poliziotti erano nel condominio per la perquisizione, sotto l'abitazione è arrivato il 22enne che, alla vista della Volante, ha cercato di fuggire a bordo del suo monopattino elettrico. Quando è stato fermato, un centinaio di metri dopo, lui stesso ha consegnato spontaneamente 80 euro che aveva in tasca e ha ammesso che era appena tornato da una consegna. Non di cibo, naturalmente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, pusher tradito da "YouPol": cerca di fuggire dalla polizia in monopattino, arrestato

MilanoToday è in caricamento