menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrorismo: si costituisce a Parigi Bergamin, l'ideologo dei Proletari per il comunismo

Faceva parte dei Pac, lo stesso gruppo di Cesare Battisti

Si è costituito a Parigi, giovedì 29 aprile, Lugi Bergamin, militante dei Proletari armati per il comunismo raggiunto con altri nove italiani da un mandato di cattura internazionale nell'ambito dell'operazione "Ombre Rosse" e sfuggito all'arresto il giorno precedente. Rimangono dunque ora ricercati e latitanti Maurizio Di Marzio e Raffaele Ventura.

Mercoledì, tra gli altri, erano stati catturati Giorgio Pietrostefani, accusato di concorso nell'omicidio del commissario milanese Luigi Calabresi, e Sergio Tornaghi, militante della Colonna Walter Alasia delle Br, condannato all'ergastolo per diversi omicidi.

Bergamin deve scontare una pena definitiva di 16 anni e 11 mesi di reclusione. Secondo l'accusa, ideò l'omicidio del maresciallo Antonio Santoro, capo della polizia penitenziaria, a Udine il 6 giugno 1978, materialmente compiuto da un gruppo di militanti tra cui Cesare Battisti, a sua volta recentemente estradato in Italia dopo anni di latitanza in Francia e in Brasile.

Classe 1948, padovano, Bergamin è considerato l'ideologo dei Proletari armati per il comunismo. Negli anni '70 si trasferì a Cinisello Balsamo e insegnò ragioneria al Martin Luther King di Melzo. Poi si avvicinò alla lotta armata fondando i Pac, di cui è considerato l'ideologo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
  • Cultura

    Il Teatro Parenti riparte dai bambini e apre una radio

  • Attualità

    Gli ambientalisti che protestano contro Eni nel Milanese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento