rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Ruba magliette e pantaloncini da Milanello: arrestato magazziniere

L'uomo, cognato della ex moglie di Galliani (la terza), è stato arrestato dagli agenti della Digos di Varese nel pomeriggio di lunedì

Furto. È l’accusa a cui deve rispondere M. M., magazziniere del Milan arrestato dagli agenti della Digos di Varese. L’uomo, cognato della ex moglie (la terza) di Adriano Galliani, ad rossonero, avrebbe rubato centinaia di oggetti griffati dal magazzino di Milanello (Carnago). 

Gli agenti lo hanno sorpreso in flagranza di reato con alcuni capi di abbigliamento rubati. Sono arrivati a lui al termine di un'indagine tecnica scaturita due mesi fa dalla denuncia del Dipartimento della Sicurezza Interna del club. Fondamentali le immagini registrate dalle telecamere di video-sorveglianza installate all’interno del club rossonero — come disposto dal pm del Tribunale di Varese Annalisa Palomba — per individuare i presunti ladri.

Nella sua abitazione sono state trovati centinaia di capi di abbigliamento griffati Milan, presumibilmente rubati nelle scorse settimane. Non solo: è stata perquisita anche l’abitazione di un secondo dipendente del magazzino, dove sono stati trovati diversi capi d’abbigliamento sportivo. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti, mentre per il 52enne sono scattate le manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba magliette e pantaloncini da Milanello: arrestato magazziniere

MilanoToday è in caricamento