menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, minaccia la madre e la sorella: «Datemi i soldi per la droga»

L'uomo era già stato denunciato dalle due congiunte a fine febbraio. Ora è stato arrestato

Minaccia la madre e la sorella per farsi dare soldi, che poi avrebbe speso in alcol e droga. Ma la più anziana riesce a telefonare al numero di emergenza 112 per chiedere aiuto. E alla fine l'uomo è stato arrestato: risponde di maltrattamenti in famiglia.

Si tratta di un 35enne originario del Marocco con alcuni precedenti di polizia. Le due vittime sono la madre (di 53 anni) e la sorella minore (di 24 anni). Il nucleo radiomobile dei carabinieri è intervenuto verso le undici e mezza di sera dell'8 marzo in via Costantino Baroni, al Gratosoglio, nell'abitazione dei tre. L'uomo, secondo il racconto delle vittime, era rincasato poco prima e, sotto l'effetto di stupefacenti, aveva afferrato un coltello per minacciarle.

Già denunciato di recente

Non era la prima volta. In altre circostanze quel figlio aveva creato problemi alla madre e alla sorella, anche di recente: le due donne, infatti, avevano presentato una denuncia alla stazione dei carabinieri della stazione Gratosoglio, in via dei Missaglia, il 27 febbraio. Nonostante questo, dopo meno di dieci giorni, le minacce si sono riproposte.

Dopo l'arresto, l'uomo è stato trasportato in codice verde al pronto soccorso del San Paolo visto il suo forte stato di intossicazione, poi (in seguito al processo per direttissima) al carcere di San Vittore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento