Milano, al bar con una pistola (rubata) e un caricatore con 13 colpi: arrestato un 64enne

L'uomo è entrato al bar e ha mostrato l'arma a una seconda persona. Indagini della polizia

Era libero dal servizio, ma gli è bastato uno sguardo per capire che stava accadendo qualcosa di strano. Così, ha continuato a tenere d'occhio quell'uomo che se ne stava tranquillamente con una pistola in mano all'interno di un bar e lo ha fatto arrestare. 

A finire in manette è stato un 64enne - un italiano con numerosi precedenti alle spalle - che adesso deve rispondere delle accuse di ricettazione, porto illegale di arma comune da sparo e possesso di munizioni. 

A dare l'allarme, alle 17.50, è stato un poliziotto libero dal servizio che, passando in via Lorenteggio, ha visto l'uomo estrarre una pistola dai pantaloni per mostrarla a un secondo uomo, un 53enne anche lui italiano. A quel punto, l'agente ha chiesto l'intervento dei colleghi delle Volanti, che hanno arrestato il 64enne. 

L'arma, una calibro 9*21, è risultata rubata nel 2005 e aveva la matricola abrasa. L'arrestato è stato anche trovato in possesso di un caricatore con tredici colpi, mentre a casa sua sono stati scoperti altri ventinove proiettili.

Il lavoro degli agenti prosegue per capire per quale motivo il 64enne stesse mostrando l'arma all'altro uomo, anche lui con precedenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento